• Risonanza

    Il Tempo, la Frequenza e le vigne di Fourier

    Si dice che Intorno al 1820 il Re di Francia abbia regalato alcuni vigneti al matematico Jean Baptiste Fourier per i suoi svariati meriti in diversi campi. Fourier si chiese allora a quale profondità dovesse costruire la sua cantina per fare in modo che il vino si mantenesse sempre alla stessa temperatura. Così si ritrovò nell’esigenza di comporre i due cicli che influiscono sull’andamento nel tempo della temperatura del suolo e cioè il ciclo annuale delle stagioni e quello giornaliero del giorno e della notte. E, visto che era un genio, risolse il problema in maniera geniale … Egli dimostrò, infatti, come sia possibile, mediante operatori matematici, le cosiddette “Trasformate…